Publié le Laisser un commentaire

San Nicola 2017

Da piccola cantavamo:

« Saint Nicola patron des écoliers, apporte les bombons dans mon petit panier… » 🎼

Sapevo solo che era un uomo robusto, vestito di rosso dalla testa ai piedi, con capelli e barba lunghissima bianchi.

Veniva col suo cestone e ci portava dei regali, un sacco di caramelle e cioccolatini…

Avevo 4/5 anni e abitavo in un paese molto molto lontano.

Oggi abito in un altro paese molto molto lontano dal mio, sposato con uomo che viene dalla città di San Nicola e che un giorno mentre cantavo la mia canzoncina rimase stupito chiedendomi se conoscevo anch’io San Nicola.

Lui felicissimo mi spiegò che era il santo della sua città e così scoprii che San Nicola era Santa Claus.

Da me non c’era Babbo Natale ma veniva quest’uomo il 06 dicembre all’asilo a portarci dei regali.

Natale era Natale, la nascita di Gesù, era una di quelle occasioni che ti compravano un abito da festa, si mangiava benissimo, avevi diritto di bere tutte le bibite gasate che volevi e tanta gente veniva a casa per festeggiare. Popcorn, aranciata, musica a volume altissimo, cibo in abbondanza, scarpe e vestiti nuovi di zecca, parenti che vengono dappertutto, buon odore in tutto il quartiere, gente felice super sorridente… Un festa in tutti i sensi.

Adesso nel 2017, questo è il nostro San Nicola. Ti alzi prestissimo la mattina per essere la prima cliente nella pâtisserie, scegli con cura le cose buone e coloratissime e poi quando si alza tuo marit, trova il piccolo pensierino che San Nicola ha lasciato mente lui era nel mondo dei sogni.

Vi auguriamo un buon San Nicola, pieno di tante cose dolci e buone.

Laisser un commentaire