Publié le Laisser un commentaire

Dal regalo all’ispirazione

Dopo anni e anni, non sai più cosa aspettarti come regalo di Natale.
So che mio marito fa sempre delle ottime scelte in quanto riguarda i regali. Sta attento, mi osserva fa delle domande a trabocchetto, ecc.

Natale 2017!

Arriva il momento di aprire i regali, vedo una bella borsa con un nome che non conoscevo.

Lui: »Lo so che hai capito di cosa si tratta! »

Io: »No, ma cos’è?, non conosco quella marca. »

Lui: »Ok, allora apri, spero che ti piaccia. »

Apro la busta e dentro c’era un cartone di scarpe. 
Io dentro di me: »Ok, perché le scarpe? No mi avrà mica fatto uno scherzetto? »

Questa domanda dentro di me solo perché mi aspettavo qualcos’altro… Fregata!

Apro la scatola, trovo delle bellissime Derby. 

Oh oh! Meno male che non posso diventare rossa. Subito comincio ad avere caldo, la circolazione sanguigna accelera, gli occhi diventano lucidi, subito le labbra si aprono per far spazio a quel sorriso stranissimo tipo forzato ma che non puoi controllare.

Io a mio marito: »Che cosa hai fatto? Ma non dovevi? E scusa come hai fatto a trovare il mio numero? Ma dai non è possibile! Come hai fatto? Tu sei pazzo! »

Praticamente più di un mese fa ero in centro con mio marito, passeggiando ho visto un negozio piccolino artigianale Made in Paris. Vedo queste scarpe in vetrina e dico: »Sono bellissime! »

Ma alla fine non avuto il coraggio di entrare perché sono quelle piccole boutique dove hai anche paura di entrare perché non c’è mai nessuno e la commessa, tutta seria, è vestita come un’impiegata… Sta al fatto che non ho neanche letto il nome della boutique. Ok penso che abbiate capito…

Quindi più di un mese fa non so neanche come ha fatto a trovarle. Boh?

Ok, torniamo al mio regalo. 

La domanda del giorno dopo era: »Con cosa metto le mie nuove scarpette? Con un jeans va bene ma vorrei mettere anche con qualcos’altro. »

Prendo i miei kikwembe, e mettendo le scarpe vicino… Opsss! Illuminazione!

Un urlo di felicità: »Questo è perfetto! È quello giusto! Dai #chicfleur mettiamoci all’opera. »

Aspetto che mio marito vada lavoro. Prendo il kikwembe, come al solito a caso, appoggio il mio tessuto sul manichino, creo dei movimenti che potrebbero piacermi e cerco di capire che style potrebbe andare bene con quel tipo di scarpe e così sono arrivata al risultato.

Appena tornato mio marito, io tutta felicissima lo porto nella stanza di cucito e gli dico: »Baby, guarda il tuo regalo, adesso ha una compagna. »

Da un bel regalo a una bella creazione tutta per me. 
A presto con qualche nuova creazione! 😘

Ecco a voi…

Laisser un commentaire